Maiali felici, le regole da rispettare

Maiali felici, le regole da rispettare
Pubblicato:
Aggiornato:

Un confronto sulle indicazioni del benessere animale applicate al comparto suinicolo per fare il punto su quanto previsto dalle norme in vigore e fornire alla Regione Piemonte una serie di elementi utili per migliorare la loro applicazione in allevamento. È con questi obiettivi che mercoledì a Savigliano si è svolto l’incontro organizzato dalla Confagricoltura di Cuneo, in collaborazione con la sezione suinicola provinciale, alla presenza dell’assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi, del consigliere regionale, Paolo Demarchi, e di un centinaio di allevatori e operatori del settore.

Il confronto è entrato nel vivo con l’intervento di Mauro Negro, direttore del dipartimento di Prevenzione dell’Asl Cn1 che ha sottolineato quanto sia importante la sinergia tra allevatori, veterinari e istituzioni per affrontare le eventuali problematiche, senza però rallentare nell’applicazione delle norme.

Tra le misure operative ipotizzate dalla Regione per rendere le norme del benessere più sostenibili e attuabili in allevamento c’è la creazione di un sistema regionale di raccolta dati standardizzato, che servirà a valutare i risultati delle prove effettuate dagli allevatori, mentre saranno date indicazioni alle Asl per il monitoraggio delle diverse situazioni. Quanto rilevato sarà così utile per richiedere presso il Ministero l’eventuale rimodulazione del piano nazionale e la gestione dei controlli.

«Oggi le parole chiave in agricoltura, in particolare in zootecnia, sono sempre più benessere animale e biosicurezza», ha sottolineato il presidente di Confagricoltura, Enrico Allasia.

Archivio notizie
Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031