Anziani, stimoli anche in quarantena

Pubblicato:
Aggiornato:

Tenendo conto dell’emergenza sanitaria attuale, il Caffè Alzheimer di Dronero intende continuare a offrire assistenza psicologica ai familiari delle persone affette da demenza, così da cercare insieme strumenti per affrontare questa situazione di disagio. Nella maggior parte dei casi le persone con demenza, pur non essendo consapevoli di ciò che sta accadendo, ne risentono le conseguenze manifestandole con disturbi psicologici e/o comportamentali, che possono mettere in difficoltà i familiari. Si propongono quindi colloqui di sostegno telefonico/videochiamata, a cadenza settimanale, con tre psicologhe che collaborano con l’associazione.

L’associazione si rivolge anche a tutte le persone che, oltrepassati i 65 anni, intendono mantenersi cognitivamente attivi, pur nella povertà di stimoli dovuta all’isolamento, alla scarsità di concentrazione e all’apatia, effetti possibili della quarantena.

Contattare la dottoressa Michela Re per concordare la modalità degli appuntamenti telefonici, al numero 333-7916792 oppure e-mail: remichela@gmail.com.

E’ possibile trovarli anche sulla pagina Facebook “CAdronero”

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031