Cimitero chiuso per il coronavirus «A bagnare i fiori ci pensiamo noi»

Cimitero chiuso per il coronavirus «A bagnare i fiori ci pensiamo noi»
Pubblicato:
Aggiornato:

Con un'ordinanza del sindaco Roberto Dalmazzo, che mette in atto le disposizioni del ministero della salute emanate il 1° aprile, è stata disposta la chiusura del cimitero comunale fino a nuove disposizioni. L'ordinanza, emessa per evitare assembramenti di persone, rientra tra le misure di prevenzione per limitare la diffusione del contagio del virus Covid-19.

Ma l’amministrazione comunale è andata oltre la semplice chiusura: «Abbiamo pensato ai fiori sulle tombe dei cari defunti dei nostri concittadini e così abbiamo organizzato l’innaffiamento».

Negli scorsi giorni il cantoniere Mario, con l'aiuto di Franco, volontario che regolarmente offre la propria collaborazione, ha annaffiato i fiori su tutte le tombe (comprese quelle chiuse a chiave, i cui proprietari sono stati invitati a fornire, se lo gradivano, le chiavi) del cimitero comunale.

L'iniziativa sarà ripetuta regolarmente anche con la collaborazione di ulteriori volontari tra i consiglieri comunali e le varie associazioni di volontariato.

«Non è certo una priorità - sottolinea il sindaco Roberto Dalmazzo -, ma sicuramente un segno di attenzione e rispetto per i defunti e di collaborazione ai lagnaschesi, impossibilitati a recarsi a trovare i propri cari. Gesti anche piccoli assumono in questi giorni un valore speciale».

Archivio notizie
Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031